Nwoverland

Nwoverland

SCARICARE GIMP 2.6 GRATIS IN ITALIANO

Posted on Author Dogore Posted in Sistema


    Scarica l'ultima versione di GIMP per Windows. GIMP, acronimo di GNU Image Manipulation Program è il nome di questo Licenza: Gratis GIMP GIMP (GNU Image Manipulation Program) è un software di fotoritocco per modificare, elaborare e creare delle immagini. Questo è un software potente, a volte. GIMP, download gratis. GIMP Il fotoritocco si fa con l'editor di immagini open source. Insomma, è come Adobe Photoshop, in italiano ma free. GIMP è​. Scarica l'ultima versione di GIMP: Software libero per la realizzazione e la modifica di immagini, con particolare riferimento al formato PNG.

    Nome: gimp 2.6 gratis in italiano
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 16.44 Megabytes

    Alcuni strumenti non funzionano come dovrebbero Costo della licenza elevato Altri commentato il 21 agosto di Anonymous Fare le modelle più magre?!?! Da non credersi, non pensavo ci fosse ancora chi parla senza sapere niente non si fa bella figura ; ok, vediamo di sfatare questi luoghi comuni - tenete presente che chi scrive usa photoshop da 8 anni e ha usato thegimp per circa mesi, poi l'ha mollato.

    Pros: L'interfaccia, da CS6 in diversi toni di grigio La barra degli strumenti; nessun'altra è fatta meglio La ruota dei colori, nessun'altro gli sta al pari Cons: Installazione un filo lunga Altri commentato il 11 agosto di Anonymous Un programma per professionisti ma perfetto. E' un programma per esperti nel settore, ovviamente, il problema del costo smette di essere tale se lo si usa per lavoro, visto che si ammortizza. Ma per chi lo userebbe soltanto per operazioni di base non è adatto, per quegli scopi ci sono tantissime alternative valide e gratuite, ma se si ricerca la perfezione, la completezza e la stabilità PS è il non plus ultra dei programmi di grafica.

    Ma bisogna anche avere, come scritto, un pc potente, per lo meno dal cs5 in poi. Altri commentato il 14 luglio di Anonymous Il massimo!.

    Script-Fu 2.8 aggiungere oltre 100 nuovi effetti a Gimp

    Per la installazione di Gimp, si apre la pagina ufficiale e si clicca su Download 2. In un computer Windows si sceglie di scaricare direttamente il software sotto forma di un file.

    Si effettua un doppio click sul file. Nella finestra successiva si va su Installa, per l'installazione tipica, o su Personalizza.

    Le 9 migliori alternative a Photoshop per il fotoritocco e l’editing fotografico

    Se avete poco spazio nel computer, potete scegliere la lingua inglese al posto di quella italiana, per poi andare su Personalizza e disabilitare l'installazione delle traduzioni che occupano quasi la metà dello spazio di Gimp. Windows potrebbe non riconoscere l'autore del software e quindi bloccare l'installazione.

    Dovremo andare su Esegui comunque per proseguire con il wizard. Alla fine della stessa, si clicca su Fine.

    Altri punti di forza del programma sono rappresentati dal supporto nativo e dalla presenza di numerose tavolette grafiche. A rendere più semplice l'utilizzo è anche l'interfaccia grafica, ulteriormente migliorata con le ultime versioni.

    Il suo layout, infatti, vede attualmente la presenza di una modalità a finestra, liberamente selezionabile al posto della multi finestra. All'utente è lasciata la possibilità di raccogliere i pannelli delle finestre in colonne separate semplicemente facendo ricorso all'operazione di "drag and drop".

    Per quanto riguarda il salvataggio dei lavori, selezionabile dal menu "File", questo viene effettuato nel formato grafico nativo XCF, che permette di conservare senza alcun rischio le informazioni necessarie per concludere, in un secondo momento, il progetto iniziale. Per le composizioni che si caratterizzano per la loro complessità di tipo strutturale, gli utenti possono contare sull'efficacia del raggruppamento di livelli. Relativamente all'inserimento di testi, Gimp non fa uso di un pannello separato, permettendo l'operazione direttamente all'interno del canvas di lavoro.

    Grazie a tale scelta, viene garantita una maggiore velocità nel caso in cui si intenda procedere ad una modifica di elementi quali il font, il colore, lo stile e la dimensione. Il software si rivela ottimo anche in tema di personalizzazione, in quanto consente di salvare lo stato dei diversi strumenti in uno specifico profilo.

    Le ultime versioni di Gimp hanno visto anche una modifica dei pannelli dinamici; risulta pertanto più semplice gestirli attraverso l'impiego di un gran numero di parametri configurabili. Cambiamenti di sicuro interesse hanno riguardato anche il tool, conosciuto come "Cage transform", che consentono di approcciarsi in modo più semplice alle fasi di trasformazione dei diversi oggetti.

    Rispondi a questo Topic

    Per questo motivo, ti sarà utile consultare il manuale ufficiale del programma che puoi trovare sul suo sito ufficiale. In aggiunta alla guida ufficiale del software, puoi leggere il mio tutorial su come usare GIMP per apprendere le funzionalità base del celebre programma di fotoritocco. Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia.

    Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft.

    Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero.


    Nuovi articoli: