Nwoverland

Nwoverland

SCARICARE APP TV TCL

Posted on Author Kagazahn Posted in Rete


    Se possiedi, ad esempio, una Smart TV LG con webOS TV, Se non sai ancora il nome dell'app da scaricare, puoi. L'applicazione nScreen, scaricabile da Google Play o App Store, vi permette di connettere il vostro televisore Smart TV al proprio smartphone o. This is a free app. TCL nScreen Pro help to connect your smart phone to your smart TV through WI-FI, then you can show the video / Music / Picture from smart . Come Aggiungere un'App alla Smart TV. Questo articolo spiega come scaricare un'app sulla tua smart TV utilizzando l'app store del televisore. Per utilizzare.

    Nome: app tv tcl
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 13.56 Megabytes

    Disponibile gratuitamente, ma alcuni contenuti richiedono il pagamento per poter essere visualizzati film in prima visione. Leggi anche: Programmi per scaricare film gratis in italiano Programmi per scaricare film gratis in italiano In TV non si trova nulla di interessante? Vorresti vedere un bel film in italiano? In questi casi internet e il computer ti vengono in soccorso per allietare le tue [ Questo servizio è disponibile gratuitamente per 30 giorni, poi è necessario acquistare un abbonamento mensile per poterlo sfruttare.

    Spotify: la piattaforma di streaming audio più famosa offre tutto il meglio della musica, qualsiasi genere ti piaccia!

    Disponibile gratuitamente. Non ti preoccupare! In questa guida vedrai come scaricare video da [ Premium Play: il servizio di streaming on-demand offerto da Mediaset, con le serie TV, i film Medusa e le partite in streaming senza necessità di una smart card dedicata.

    Amazon Prime Video: uno dei servizi più recenti in termini di streaming online! Ottenere risultati convincenti è piuttosto semplice anche agendo solo su 2 punti. Limando le residue imperfezioni con i 10 punti è possibile ottenere un quadro davvero eccellente.

    Il DeltaE finale che abbiamo misurato è fissato a 0,2 per gran parte della scala dei grigi, con solo un paio di valori intorno allo 0,5.

    Il grafico del gamma conferma le nostre impressioni sul controllo della retroilluminazione. Alle bassissime luci qualche intervento è comunque attivo, ma parliamo di un'incidenza estremamente limitata e che porta il valore medio a 2,33, molto vicino al riferimento. HDR non calibrato Il sistema per la regolazione dei colori CMS è completo e consente quindi di intervenire su tinta, saturazione e luminosità per primari e secondari.

    Come abbiamo visto il livello di partenza è già più che buono, motivo per cui non è difficile limare le imperfezioni presenti e ottenere un quadro molto convincente.

    Su quali marche di smart tv è disponibile CHILI?

    Il DeltaE varia dallo 0,4 del verde all'1,4 del rosso. La copertura dello spazio colore Rec. Il rapporto di contrasto ANSI quello su scacchiera con quadrati bianchi e neri alternati si attesta invece a 3. La taratura di fabbrica è decisamente meno precisa di quella per SDR. In HDR sono infatti assenti i controlli avanzati per regolare i colori. Gamut HDR È invece presente il bilanciamento del bianco a 2 e 10 punti.

    La temperatura colore Caldo è più precisa rispetto all'impostazione Personalizzato, necessaria per accedere alla regolazione a 10 punti. Risulta quindi più semplice apportare le correzioni su 2 punti piuttosto che agire su 10 partendo da un preset meno accurato. Fortunatamente l'andamento su basse e alte luci è piuttosto regolare: è quindi possibile ottenere un bilanciamento del bianco più che buono.

    Volendo è possibile andare anche oltre se si necessita di più luce, sacrificando in parte il livello del nero e un po' di precisione sul bilanciamento del bianco.

    Abbiamo infine misurato anche le prestazioni con le immagini in rapido movimento. I pixel rimangono accesi durante il passaggio da un fotogramma e l'altro, causando una maggiore percezione di motion blur le immagini risultano meno definite: per maggiori informazioni vi rimandiamo a questo articolo.

    Il TV raggiunge una risoluzione di circa linee. Si tratta di Android TV in versione 6. A livello di UI non si riscontrano differenze sostanziali rispetto alla precedente versione della piattaforma Android. L'interfaccia è sempre ben realizzata e si mostra piacevole alla vista.

    Nella home page troviamo alcuni contenuti consigliati, le applicazioni presentate, l'elenco degli ingressi, le applicazioni effettivamente installate e il menu che permette di accedere a tutte le impostazioni del TV lingua, rete, account di Google, tastiere a joypad eccetera. Android TV 6. L'elenco degli ingressi è stato spostato nella parte bassa della home page ed è ora differente anche la barra che mostra il livello del volume a video, più piccola e posizionata nell'angolo in basso a sinistra.

    Tra le applicazioni già presenti troviamo l'immancabile web browser. Di base il funzionamento è più che discreto: il caricamento dei siti è sufficientemente rapido e mostra qualche difficoltà solo quando sono presenti elementi più pesanti come ad esempio i video.

    Le migliori App per Smart TV

    Muoversi solo con le frecce direzionali rende l'esperienza alquanto goffa, anche se comunque gli input ricevuti dal TV sono migliori di quelli che abbiamo visto su altri modelli. I movimenti vengono recepiti gradualmente, quindi si evita di passare repentinamente da movimenti piccolissimi del cursore a pagine che scorrono fin troppo rapidamente, cosa che invece ci è capitata su altri prodotti. L'unità di controllo non è dotata di un microfono integrato.

    Per impartire comandi vocali è necessario utilizzare l'apposita applicazione per dispositivi iOS e Android.

    Su questo punto occorre aprire un breve capitolo. Prima di trovare quella compatibile con il C70 ne abbiamo provate ben quattro. Vogliamo quindi facilitare il compito agli utenti evitando ricerche infruttuose e vari tentativi di connessione falliti. L'applicazione da scaricare si chiama "nScreen". L'app consente di replicare le principali funzioni del telecomando.

    È inoltre possibile utilizzare il microfono dello smartphone per inviare comandi vocali.

    Nuove smart TV in arrivo da TCL

    A completare il novero di funzioni è il "Media sharing", una sezione che consente di inviare foto, musica e video al TV. La stabilità di questa versione è superiore rispetto alle precedenti. Non abbiamo riscontrato problematiche particolari con le varie app durante le nostre più intense sessioni di prova, una sorta di stress test con apertura e chiusura continua di applicazioni, servizi in streaming e video da USB o rete locale.

    Guarda questo:WINMX 1.5 SCARICA

    Permangono invece alcuni limiti relativi alla reattività e all'ottimizzazione del sistema. I passi avanti ci sono, ma la piattaforma sembra richiedere a volte una capacità maggiore di quella che il SoC MediaTek è in grado di fornire. Come per i precedenti modelli è quindi opportuno mettere in conto una periodica chiusura delle applicazioni al momento inutilizzate, onde assicurarsi che il TV operi sempre nelle migliori condizioni possibili.

    Alternativamente è possibile procedere ad un riavvio del TV, eseguibile tenendo premuto il pulsante di spegnimento fino a quando non compare la scritta "Spegni" su schermo. A quel punto è sufficiente dare la conferma. Un piccolo appunto: di default il TV si riavvia completamente ad ogni spegnimento. Per evitare inutili attese è sufficiente abilitare l'accensione istantanea nel menu "Alimentazione".

    Le applicazioni si possono naturalmente scaricare da Google Play. Sono presenti numerosi giochi e anche utility di vario tipo. Nel corso dei nostri test abbiamo installato anche ES File Explorer, utile per gestire vari aspetti con maggiore efficacia e versatilità. Il parco di applicazioni per Android TV comprende ormai quasi tutto il necessario. Sostanzialmente non c'è nulla di particolarmente rilevante o di non accessibile altrimenti.

    Sta quindi all'utente decidere se valga la pena ricorrervi. Durante i nostri test abbiamo quasi sempre preferito agire direttamente da Android TV. Tra i tanti software presenti citiamo anche l'ormai immancabile Kodi, compatibile anche con i video in HDR.

    Il media-player nativo si è infatti rivelato affidabile e caratterizzato da un'interfaccia semplice e di facile consultazione.

    Le buone prestazioni e l'ampia compatibilità ci hanno quindi spinto a preferirlo per la maggior parte del tempo. Come molti lettori già sapranno, Android TV permette di utilizzare Google Cast, una funzione che sostanzialmente permette di inviare streaming da dispositivi mobili o da browser Chrome come se vi fosse un Chromecast integrato.

    Come installare le applicazioni sulla Smart TV Ora che avete collegato il televisore a Internet, siete pronti per scaricare e installare le app presenti sullo store ufficiale. Premete quindi il tasto Menu del telecomando per aprire il menu sottostante, spostatevi con le frecce presenti sul telecomando e confermate premendo il tasto OK sullo store.

    Dal negozio virtuale potete sia scaricare nuove applicazioni che aggiornarle, nel caso in cui siano presenti nuove versioni. Purtroppo le app disponibili non sono molte a meno che non acquistiate una SmartTV Android, in quel caso potete trasferire gli APK su pendrive o altrove per installarli sul televisore. Le app installate verranno posizionate nel menu sottostante e potranno essere spostate o cancellate in qualsiasi momento.


    Nuovi articoli: