Nwoverland

Nwoverland

DIARREA IMPROVVISA SCARICA


    La diarrea improvvisa può comparire per differenti cause, la più frequente è indubbiamente la presenza di un virus, un batterio o un parassita. La diarrea funzionale è un disturbo che provoca l'emissione di feci liquidi o informi, con stimoli a defecare più frequenti della norma. La diarrea è definita come emissione di feci acquose, semiformate o liquide, più volte nella giornata. Come prevenirla e curarla. In altri soggetti la diarrea senza dolore, improvvisa, successiva al pasto è il sintomo principale. I disturbi possono essere aggravati da diete inadeguate, ansia.

    Nome: diarrea improvvisa
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 36.75 Megabytes

    Alcuni individui tendono ad auto-diagnosticarsi il disturbo della " diarrea conica" semplicemente perché lo stimolo ad andare in bagno bussa alla porta più di un paio di volte al giorno.

    Altri ancora, invece, che sono soliti andare in bagno solamente volte a settimana, ritengono di soffrire di diarrea cronica quando "inspiegabilmente" l'impulso alla defecazione sopraggiunge una volta al giorno. Certo, non è piacevole quando la diarrea ci blocca Quindi, se l'intestino si mobilita in modo eccessivo, c'è sempre una motivazione chiara ed inequivocabile, anche se magari non immediatamente riconoscibile.

    Alle volte, la diarrea sembra "cronicizzare" proprio in concomitanza di alcuni eventi o circostanze ben precisi, siano questi esami, attività lavorative particolarmente stressanti, prestazioni sportive od altro.

    Tanto per riportare un esempio, in presenza di ansia , tensione o stress , l'intestino che si vanta orgoglioso del suo secondo nomignolo capta queste sensazioni e risponde con brontolii urgenti e dolori alla pancia.

    Il norovirus colpisce ancora: diarrea e vomito improvvisi, cosa fare in caso di contagio

    Farmaci antidiarroici I farmaci antidiarroici possono contribuire a ridurre la diarrea e accorciarne un poco la durata. Tuttavia, di solito la diarrea guarisce senza bisogno di usarli.

    Alcuni farmaci antidiarroici possono essere acquistati in farmacia senza prescrizione medica ma, prima di prenderli, è consigliabile leggere attentamente il foglio illustrativo che accompagna la confezione per scoprire se siano adatti al proprio caso e quale sia la dose da assumere. In caso di incertezza, è consigliabile rivolgersi al medico o al farmacista per un parere.

    I farmaci antidiarroici, comunque, a meno che siano prescritti dal medico curante, non dovrebbero essere presi se è presente la febbre o se compaiono sangue o muco nelle feci. Inoltre, nella maggior parte dei casi, non dovrebbero essere usati nei bambini.

    Al di sopra dei tre mesi di età, se il pediatra lo ritiene utile, possono essere usati medicinali a base del principio attivo racecadotril combinato con le soluzioni reidratanti per bocca al fine di prevenire la disidratazione.

    La loperamide è il principale farmaco antidiarroico utilizzato. Oltre alla loperamide è disponibile un altro farmaco antidiarroico, il racecadotril, che agisce riducendo la quantità di acqua prodotta dall'intestino tenue.

    Le cause della diarrea

    Antidolorifici Gli antidolorifici come, ad esempio, il paracetamolo o l'ibuprofene, non curano la diarrea ma possono contribuire ad alleviare la febbre e il mal di testa che a volte si accompagnano ad essa.

    Prima di prenderli è bene rivolgersi al proprio medico curante, o al pediatra se il malato è un bambino, che valuterà se siano necessari, o meno, e indicherà in quali dosi e per quanto tempo utilizzarli.

    È comunque consigliabile leggere attentamente il foglietto illustrativo presente nella confezione per avere informazioni utili sulle eventuali controindicazioni o effetti indesiderati che potrebbero verificarsi. Quindi, se l'intestino si mobilita in modo eccessivo, c'è sempre una motivazione chiara ed inequivocabile, anche se magari non immediatamente riconoscibile.

    Alle volte, la diarrea sembra "cronicizzare" proprio in concomitanza di alcuni eventi o circostanze ben precisi, siano questi esami, attività lavorative particolarmente stressanti, prestazioni sportive od altro. Tanto per riportare un esempio, in presenza di ansia , tensione o stress , l'intestino che si vanta orgoglioso del suo secondo nomignolo capta queste sensazioni e risponde con brontolii urgenti e dolori alla pancia.

    Dobbiamo dunque distinguere la diarrea cronica vera e propria da quella "psicologica" o prettamente soggettiva.

    In questo articolo cerchiamo di comprendere il vero significato di diarrea cronica, focalizzando l'attenzione sulle possibili cause scatenanti. Vediamo dunque quali possono essere le cause, i sintomi e i rimedi.

    Inoltre, sempre in questo primo periodo, le nausee e il vomito — disturbi molto frequenti — possono pure essere accompagnati da qualche episodio di dissenteria giusto per non farsi mancare proprio niente! Lo stress è fonte di grande disturbo per i miliardi di microrganismi che abitano felicemente nel nostro intestino.

    La gravidanza fisiologicamente porta con sé tanti pensieri e paure che possono avere ripercussioni anche sul sistema digestivo e sulla funzionalità intestinale.


    Nuovi articoli: