Nwoverland

Nwoverland

ACTALIS FILE PROTECTOR SCARICARE

Posted on Author Tatilar Posted in Autisti


    Contents
  1. ISTRUZIONI PER LA FIRMA DIGITALE DEI DOCUMENTI
  2. Condizioni di utilizzo del sito
  3. Menu principale
  4. Guida Rapida. all utilizzo dell applicazione: Actalis FILE PROTECTORTM

Esse sono soggette a variazioni da parte di ACTALIS S.p.A.. FIRMA DIGITALE QUALIFICATA. Download Software e Driver. File Protector per Windows versione ". I software DIKE e File Protector sono entrambi in grado di gestire i dispositivi forniti dalla Camera di Commercio mentre il software per il ripristino del token usb è. Per scaricare il software sarà necessario accedere all'apposita pagina di download. Una volta salvato sul proprio PC il file zip, sarà necessario decomprimerlo. Installare “file protector”: collegarsi al sito nwoverland.org Page 2. Nella parte centrale “Guida All'uso” selezionare “download del software di firma.

Nome: actalis file protector
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 54.68 MB

Linux Eseguire il file appena scaricato e seguire le istruzioni che vengono presentate a video dal programma; al termine dell'installazione, se richiesto, procedere con il riavvio del computer. Dopo l'eventuale riavvio, l'installazione dei driver del lettore è completata, ed è ora possibile collegare il lettore a una porta USB del computer per proseguire con l' installazione del driver della Carta sanitaria.

Istruzioni installazione driver Carta sanitaria Per procedere all'installazione del driver della Carta sanitaria è opportuno aver già installato il lettore di smart card e avere a portata di mano la Carta sanitaria precedentemente attivata dove attivarla e il PIN rilasciato al momento dell'attivazione.

Scaricare dalla pagina del MEF Ministero dell'Economia e delle Finanze il driver giusto per la Carta sanitaria in associazione al sistema operativo del proprio computer. Per vedere tutti i driver disponibili per tutte le tipologie di carta sanitaria e tutti i sistemi operativi, vedere la pagina del MEF: " Elenco driver ".

Scompattare il file precedentemente scaricato in una cartella del computer; Al termine dell'installazione riavviare il computer; A computer riavviato, inserire la Carta sanitaria nel lettore e attendere qualche istante; Aprire il browser preferito e andare alla pagina dei Servizi di Open Toscana.

In questo caso rimane legittima la validità formale e sostanziale del certificato e, previo controllo della CRL, la firma resta legalmente valida. Per salvare il contenuto del documento verificato è necessario selezionare il pulsante SALVA: Figura n 49 salvataggio file verificato 30 32 6 La decrittografia con verifica firma Il presente capitolo descrive tutte le azioni da compiere per decrittografare e verificare la firma di un documento, in modo da valutarne, in riservatezza, l integrità e l autenticità.

È fondamentale averne cura, conservandola, anche quando il certificato è scaduto e la smart card viene sostituita con un altra aggiornata. La decrittografia non è vincolata alla durata temporale del certificato. È quindi un operazione importante dal punto di vista della sicurezza e deve essere eseguita solo se si è certi che il certificato è autentico ed appartiene ad un CA fidata.

Per ulteriori informazioniconsultareilmanualedifp. Si ricorda inoltre che il database dei certificati è personale; questo significa che ogni utenza di FP ha un suo database ed i certificati importati da un utente non vengono condivisi.

Solitamente è buona norma associare ai file contenete certificati l estensione. In questo modo il sistema operativo interpreta tali file come certificati ed è più agevole utilizzarli anche in altre applicazioni come, ad esempio, Internet Explorer.

ISTRUZIONI PER LA FIRMA DIGITALE DEI DOCUMENTI

Figura n 68 importazione certificato corretta Selezionare OK e ripetere tutti i passi descritti dalla figura n. Figura n 77 importazione certificato corretta 49 51 Dopo aver confermato la correttezza dell importazione è possibile visualizzare gli estremi del certificato immesso nel database: Figura n 78 archiviazione certificato utente per crittografia A questo punto il certificato è pronto per essere inserito fra i destinatari dei documenti riservati.

Soluzione proposta: pericolosa e senza successo Perfetto, scarico File Protector dal sito di Infocamere, e comincio l'installazione, incontrando i seguenti problemi: Il software proviene da uno sviluppatore sconosciuto.

Avvio File Protector, ma il sistema mi chiede di installare Java Legacy 1. Ok, dopodomani devo firmare gli Intrastat, figurarsi cosa mi importa di beccarmi un virus o di reinstallare Java che risale al Installo Actalis File Protector questo il nome completo del software , preparo il profilo, ed alla fine mi ritorna un errore indicandomi che il sistema non riconosce il lettore un Minilector Bit4d.

Condizioni di utilizzo del sito

Io: "Veramente il suo collega mi ha detto di lasciar perdere Dike, e usare File Protector" InfoCamere: "Eh, no, deve scaricare Dike dal sito di InfoCamere, non Dike da InfoCert, quello non vede le carte bianche e rosse" Io: "Non ho capito: ci sono due software di firma digitale con funzioni differenti, rilasciati da due imprese diverse che fanno cose diverse e ma condividono lo stesso nome?

Lasci perdere Dike 6 di InfoCert, scarichi Dike 1. Dopodomani posso firmare gli intrastat. Dove posso ritirare il premio per avercela fatta? Via Internet Oltre che via e-mail o tramite call-center è possibile richiedere informazioni accedendo al sito InfoCert e compilando i campi richiesti.

Se vuoi utilizzare questa modalità, clicca QUI. Il documento informatico La legislazione sul documento informatico nasce con la legge n. Bassanini uno , e con il D. Le disposizioni di quest'ultimo decreto sono state successivamente abrogate e trasfuse con alcune modifiche nel D. Lo sviluppo della normativa è proseguito con la direttiva comunitaria sulla firma elettronica recepita in Italia con il D. L'atto pubblico informatico redatto dal notaio E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n.

Il nuovo decreto, che entrerà in vigore il 3 agosto , introduce disposizioni che consentano ai notai, coerentemente con quanto previsto dal Codice dell'Amministrazione digitale, di redigere atti pubblici in formato elettronico, nonché di sottoscrivere gli stessi atti e le scritture private utilizzando la firma digitale.

Se sei interessato ad approfondire l'argomento, clicca QUI 2. L'introduzione nel nostro ordinamento dell'istituto della firma digitale e conseguente riconoscimento giuridico all'istituto del documento informatico firmato ha portato con sé uno stravolgimento nella tipica attività notarile.

L'utilizzo della firma digitale e del documento informatico nell'ambito notarile ha comportato, come prima applicazione, l'introduzione dell'adempimento telematico: totalmente telematico, nel caso del Registro Imprese ed ancora solo parzialmente nel caso dell'Adempimento Unico.

Il tutto con una certa cautela, in quanto alcune fattispecie per le loro peculiarità, per la particolarità dello strumento utilizzato o per la mancanza di normativa sul punto non si prestano all'utilizzo del documento informatico.

La Firma Digitale è il risultato finale di un complesso algoritmo matematico che permette di firmare un documento informatico con la stessa validità di una firma autografa. Il processo di Firma Digitale si basa sulla crittografia asimmetrica: ogni titolare dispone di una coppia di chiavi, una privata - segreta e custodita sulla Smart Card e protetta da un codice di accesso PIN - l'altra pubblica - custodita e pubblicata dall'Ente Certificatore - che viene usata per la verifica della firma.

Le due chiavi sono correlate in maniera univoca, tuttavia dalla chiave pubblica è impossibile risalire a quella privata.

Menu principale

Il funzionamento del sistema è garantito dalla presenza della terza parte fidata - l'Ente Certificatore nel nostro caso InfoCert - che assicura l'associazione univoca tra la chiave pubblica da usare per la verifica e il titolare della corrispondente chiave privata.

Tale associazione si basa sull'emissione di un certificato digitale, che avviene solo dopo l'identificazione e registrazione certa del richiedente.

Guarda questo:SCARICARE ITUBE PRO

Il certificato di sottoscrizione è un file generato seguendo precise indicazioni e standard stabiliti per legge al suo interno sono conservate informazioni che riguardano l'identità del titolare, la chiave pubblica attribuitagli al momento del rilascio, il periodo di validità del certificato stesso oltre ai dati dell'Ente Certificatore.

Il certificato digitale di un titolare, una volta entrato a far parte dell'elenco pubblico dei certificati tenuto dall'Ente Certificatore, garantisce la corrispondenza tra la chiave pubblica e l'identità del titolare.

Guida Rapida. all utilizzo dell applicazione: Actalis FILE PROTECTORTM

Le regole tecniche 3. Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 febbraio , oltre a definire le regole tecniche in materia di firma digitale, ha determinato le modalità di presentazione della domanda di iscrizione nell'elenco pubblico dei certificatori di cui all'art.

Il provvedimento disciplina la formazione della documentazione amministrativa tramite il supporto informatico, con particolare attenzione per la generazione, apposizione e verifica delle firme digitali.


Nuovi articoli: